Sacchetti disidratanti


I sacchetti disidratanti vengono utilizzati per rimuovere l’eccesso di umidità dagli imballaggi preservando in questo modo la qualità dei prodotti sensibili alla condensa ed estendendone la shelf life.

A differenza di altri trattamenti contro l’umidità non contengono sostanze pericolose, non rilasciano alcun gas, e trovano applicazione anche nel campo alimentare poiché non alterano le proprietà organolettiche degli alimenti.

L’impiego dei sacchetti e bustine disidratanti permette di prevenire problemi di qualità legati alla presenza di umidità in eccesso poiché i disidratanti rimuovono l’umidità e risolvono alla radice problemi quali:

  • Ossidazione
  • Formazione di cattivi odori
  • Propagazione di muffe
  • Impaccamento di materiali in polvere
  • Effetto Pop Corn su componenti elettroniche
  • Decadimento chimico dei reagenti sensibili all'umidità
  • Formazione di ruggine sui macchinari durante i trasporti
  • Formazione di condensa all'interno dei quadri elettrici
  • Decadimento dei principi attivi (API) farmaceutici
  • Danni agli imballaggi ed al packaging delle merci

Ogni applicazione richiede una specifica tipologia di sacchetto disidratante, per questo Levosil, negli anni, ha sviluppato differenti soluzioni  per offrire la migliore opzione per ogni campo d’applicazione.
La giusta combinazione tra involucro, disidratante e tipologia di imballaggio permette di aumentare l’efficienza del disidratante e la sua facilità d’utilizzo.

Nonostante siano  comunemente detti “sali disidratanti” i sacchetti disidratanti da impiegare negli imballaggi non contengono sali, e non sono deliquescenti.